in-slide-7.jpg

Educazione

L'educazione è il secondo pilastro del Rugby Falconara.

L’attività del club è finalizzata a far sì che l’esperienza sportiva di ogni atleta abbia un valore pedagogico educativo per quanto riguarda soprattutto la sfera affettiva e relazionale.

La pratica sul campo distilla valori come lealtà, correttezza e rispetto per gli altri. La continuità del gioco rende poco inclini al lamento evidenziandone l’inutilità. La formula di gioco rende refrattari alla resa, si deve avanzare sempre, indietro non si torna. La numerosità del gruppo (in campo si va in quindici, ma lo sforzo è tale che anche chi è in panchina sarà chiamato a dare il proprio contributo) favorisce lo spirito di squadra: chi ha giocato a rugby sa che nella propria squadra troverà sempre una legione di amici fraterni pronti a dargli il proprio sostegno. Il rugby è uno sport di squadra che lascia poco spazio alle invenzioni del singolo, ma un rimbalzo imprevisto può rimescolare le carte e il risultato può cambiare anche all’ultimo istante. Il messaggio che la pratica del rugby propone è "lavora duro, apprendi, impegnati per raggiungere la meta senza darti mai per vinto perchè fino all’ultimo secondo avrai la possibilità di farcela, anche quando non sembrano esserci possibilità".

Il genitore, scegliendo di far giocare il proprio figlio nel Rugby Falconara diviene parte attiva del Progetto Educativo del club determinandone il fallimento o il successo.

I nostri allenatori sono consapevoli di rappresentare una figura di riferimento affettivo e non soltanto sportivo. A loro viene chiesto di allenare i ragazzi rispettandone identità e specificità e al contempo di essere testimoni di modelli positivi, trasmettendo prima di tutto attraverso l'esempio i significati e i valori della disciplina che insegnano.

"Un tecnico che vince tutto con i giovani non ha lavorato per il futuro dei suoi allievi ma per il proprio."

(Horst Wein)